Una storia di liquori

NUETER (NOI)

Di generazione in generazione.

170 anni di storia. 170 anni di tradizioni, di ricette tramandate, di prodotti tipici e locali, di infusi alcolici e bagne per dolci che dal centro di Sassuolo hanno raggiunto le tavole degli italiani.

La storica distilleria Roteglia nasce nel 1848 al centro dell’Emilia, per opera di una famiglia di origini svizzere, abili nel commercio di spezie, nella preparazione di distillati e nella produzione di liquori artigianali. Dalle sue origini ad oggi la distilleria ha attraversato la storia per arrivare fino a noi.

Nel 2018 il nostro incontro fortunato: tra le strade di Sassuolo correva la voce che la famiglia Roteglia desiderasse cedere la distilleria, una piccola realtà produttiva nascosta all’interno della città, tra immensi palazzi e strade ricche di negozi alla moda.

Perché non cimentarsi in quest’avventura e cominciare ad occuparsi di produzione e vendita di liquori artigianali? Nasce così Roteglia 1848, che oggi porta avanti l’attività sotto l’ala protettrice del nostro mentore, Lorenzo Roteglia, che dall’alto della sua esperienza di liquorista ci ha passato le ricette originali e dispensa consigli sull’operare artigiano.

Oggi nel nostro opificio liquori dedichiamo cura e attenzione alla selezione di materie prime e investiamo tempo nei singoli passaggi produttivi. Senza rincorrere le mode continuiamo a produrre distillati e liquori d’altri tempi, ripescando vecchie ricette tra gli oltre 100 infusi che si producevano. Crediamo nelle tradizioni e nelle abitudini familiari e cerchiamo di riportare in auge prodotti antichi che fanno ancora parte del nostro tessuto culturale. Senza storia non saremmo qui!

Roteglia 1848 - Opificio a Sassuolo - Liquori digestivi e da pasticceria
foto-storica-opificio-liquori-Roteglia1848

L'Opificio

Il nostro laboratorio di produzione liquori artigianali si sviluppa su due livelli, in 140 metri. Si tratta di un piccolo spazio che negli anni è rimasto immutato come gli strumenti che ancora oggi utilizziamo. Fondamentali sono le nostre mani, il nostro gusto e la nostra mente: operiamo secondo un metodo artigianale dove le uniche tecnologie che applichiamo sono dei mescolatori piuttosto datati e un’imbottigliatrice a singolo becco. Ogni liquore viene realizzato aggiungendo singolarmente gli ingredienti, lasciando riposare l’infuso il tempo necessario, permettendoci la produzione di un solo liquore alla volta.

Per portare avanti la nostra attività di produzione e vendita di liquori artigianali, la selezione delle materie prime è sempre di altissima qualità, a partire dall’Alcol Buongusto che utilizziamo, derivante dalla distillazione dei cereali, reputato quello di maggior livello qualitativo. Spezie, erbe aromatiche e botaniche vengono scelte con la stessa cura operando direttamente anche sull’estrazione degli oli essenziali. Riempiamo singolarmente ogni bottiglia e tutto il processo di vestizione dalla tappatura fino all’etichettatura viene ancora fatto a mano.

La nostra storia

1848
I PRIMI PASSI

Nasce nel 1848 la nostra storica distilleria, oggi Roteglia 1848, e l’annessa bottega al centro del Comune di Sassuolo. Le origini si devono alla famiglia Muggia, di provenienza svizzera: da circa un secolo, infatti, il Ducato di Modena e Reggio era stato meta prediletta di immigrati provenienti dal Cantone dei Grigioni. Furono loro i primi a cimentarsi nel commercio di spezie, nella distillazione e nella produzione di liquori artigianali. 

1927
NASCE IL MARCHIO ROTEGLIA

Nella gestione dell’attività ai Muggia seguirono prima Vincenzo Vaccari, poi i fratelli Filippo ed Umberto Marazzi. Nel 1927 uno dei due Marazzi decise d’investire le sue forze nella nascente industria ceramica, dando vita ad uno dei Gruppi più importanti del comparto. Con mille lire Emilio Roteglia acquistò la storica distilleria e la bottega, cominciando ad occuparsi di produzione e vendita liquori artigianali.

1960
NOCINO COME TONICO DIGESTIVO

Tra le peculiarità dell’opificio liquori è da sempre presente anche il Nocino che, tra liquori e distillati noti, si presenta come uno dei prodotti tra i più rappresentativi del territorio.

Per il Nocino si trova direttamente riscontro nel Dizionario Enciclopedico Italiano, fondato da Giovanni Treccani: «liquore aromatizzato con malli freschi di noce ed altre erbe e spezie, specialità di Sassuolo (Modena)». Negli anni ’60 la Premiata Distilleria Liquori di Gilberto Roteglia poteva promuoverlo come “tonico digestivo”, specificando che “per le proprietà dei suoi componenti facilita la digestione e tonifica l’organismo”.

Bottiglia di nocino - vendita liquori artigianali
Anice stellato - Distillati e liquori
botte liquore nocino fatto in casa
tradizione-modenese-produzione-liquori-artigianali

1900
IL SASSOLINO ESCE DA SASSUOLO

Il Sassolino trova le sue origini in questa città all’inizio del 1800 anche se il suo nome sembra risalire ai primi del ’900, quando gli allievi ufficiali della Scuola Militare di Modena frequentavano Piazza Garibaldi e degustavano con piacere questo liquore dolce a base di anice stellato. Furono loro a diffonderne la fama in tutta Italia che proseguì anche dopo la Grande Guerra, tanto che le distillerie furono tra le attività trainanti dell’economia sassolese del Primo Dopoguerra.

Il Sassolino veniva servito come aperitivo, in un bicchierino di vetro piccolo e di grosso spessore. Oggi, grazie alla nostra attività di produzione di liquori artigianali, a marchio Roteglia 1848 se ne possono trovare più versioni: quelle per dolci a bassa gradazione alcoolica e quella da bere a 42° chiamata “Sassuolino”.

1949
DI GENERAZIONE IN GENERAZIONE

Dal 1949 la storica distilleria passa di padre in figlio, da Emilio Roteglia a Gilberto, fino a Lorenzo. La produzione di liquori artigianali diventa una tradizione di famiglia che ha permesso di mantenere inalterate le ricette tradizionali e lo spirito imprenditoriale che hanno portato fino ai giorni nostri un patrimonio non solo liquoristico ma anche culturale.

2018
L'AMORE PER LA TRADIZIONE

Per caso o per fortuna nel 2018 incespichiamo nella notizia che la famiglia Roteglia voleva vendere la storica distilleria di famiglia. Così tre sassolesi come noi, fortemente legati alle tradizioni, nel 2018 hanno deciso di acquistare la distilleria e di fondare la società Roteglia 1848. Il nostro, oltre al desiderio di continuare l’attività attraverso l’uso di ricette tramandate, è stato un atto d’amore verso le tradizioni della città, così da portare avanti la produzione di liquori artigianali di alta qualità nel segno del sapore genuino.

1848
I PRIMI PASSI

Nasce nel 1848 la nostra storica distilleria, oggi Roteglia 1848, e l’annessa bottega al centro del Comune di Sassuolo. Le origini si devono alla famiglia Muggia, di provenienza svizzera: da circa un secolo, infatti, il Ducato di Modena e Reggio era stato meta prediletta di immigrati provenienti dal Cantone dei Grigioni. Furono loro i primi a cimentarsi nel commercio di spezie, nella distillazione e nella produzione di liquori artigianali. 

Bottiglia di nocino - vendita liquori artigianali
Anice stellato - Distillati e liquori

1900
IL SASSOLINO ESCE DA SASSUOLO

Il Sassolino trova le sue origini in questa città all’inizio del 1800 anche se il suo nome sembra risalire ai primi del ’900, quando gli allievi ufficiali della Scuola Militare di Modena frequentavano Piazza Garibaldi e degustavano con piacere questo liquore dolce a base di anice stellato. Furono loro a diffonderne la fama in tutta Italia che proseguì anche dopo la Grande Guerra, tanto che le distillerie furono tra le attività trainanti dell’economia sassolese del Primo Dopoguerra.

Il Sassolino veniva servito come aperitivo, in un bicchierino di vetro piccolo e di grosso spessore. Oggi, grazie alla nostra attività di produzione di liquori artigianali, a marchio Roteglia 1848 se ne possono trovare più versioni: quelle per dolci a bassa gradazione alcoolica e quella da bere a 42° chiamata “Sassuolino”.

1927
NASCE IL MARCHIO ROTEGLIA

Nella gestione dell’attività ai Muggia seguirono prima Vincenzo Vaccari, poi i fratelli Filippo ed Umberto Marazzi. Nel 1927 uno dei due Marazzi decise d’investire le sue forze nella nascente industria ceramica, dando vita ad uno dei Gruppi più importanti del comparto. Con mille lire Emilio Roteglia acquistò la storica distilleria e la bottega, cominciando ad occuparsi di produzione e vendita liquori artigianali.

botte liquore nocino fatto in casa

1949
DI GENERAZIONE IN GENERAZIONE

Dal 1949 la storica distilleria passa di padre in figlio, da Emilio Roteglia a Gilberto, fino a Lorenzo. La produzione di liquori artigianali diventa una tradizione di famiglia che ha permesso di mantenere inalterate le ricette tradizionali e lo spirito imprenditoriale che hanno portato fino ai giorni nostri un patrimonio non solo liquoristico ma anche culturale.

1960
NOCINO COME TONICO DIGESTIVO

Tra le peculiarità dell’opificio liquori è da sempre presente anche il Nocino che, tra liquori e distillati noti, si presenta come uno dei prodotti tra i più rappresentativi del territorio.

Per il Nocino si trova direttamente riscontro nel Dizionario Enciclopedico Italiano, fondato da Giovanni Treccani: «liquore aromatizzato con malli freschi di noce ed altre erbe e spezie, specialità di Sassuolo (Modena)». Negli anni ’60 la Premiata Distilleria Liquori di Gilberto Roteglia poteva promuoverlo come “tonico digestivo”, specificando che “per le proprietà dei suoi componenti facilita la digestione e tonifica l’organismo”.

tradizione-modenese-produzione-liquori-artigianali

2018
L'AMORE PER LA TRADIZIONE

Per caso o per fortuna nel 2018 incespichiamo nella notizia che la famiglia Roteglia voleva vendere la storica distilleria di famiglia. Così tre sassolesi come noi, fortemente legati alle tradizioni, nel 2018 hanno deciso di acquistare la distilleria e di fondare la società Roteglia 1848. Il nostro, oltre al desiderio di continuare l’attività attraverso l’uso di ricette tramandate, è stato un atto d’amore verso le tradizioni della città, così da portare avanti la produzione di liquori artigianali di alta qualità nel segno del sapore genuino.

E tu quale liquore scegli?